Il primo obiettivo del "Portale delle Buche di Roma" è quello di "inventariare le buche". Raccogliere per ogni via di Roma le buche presenti, quelle appena riparate, quelle riaperte dopo la riparazione e le nuove aperture. Di fatto un inventario in continua evoluzione corrispondente alle mutevoli condizioni delle buche.

Iscriviti subito è gratis!
app screenshot

Collabora con noi ed aiutaci a rendere Roma più sicura!

La nostra app sarà disponibile per ogni dispositivo e scaricabile dagli store ufficiali.

Creare una comunità per la sicurezza di Roma

Ecco cosa puoi fare con l'app del Portale delle Buche di Roma


app screenshot

Semplice

Segnala, commenta e aggiorna le informazioni inserite dalla community.

Flessibile

Carica immagini e video con le coordinate GPS.

Gratuita

Una app gratuita che grazie agli utenti può rendere più sicura la nostra città.

Indipendente

Un organismo indipendente che attraverso una documentazione ineccepibile e controllata potrà dare a tutti, in ogni istante, lo stato reale delle strade.

Basta aspettare.
Inizia subito.

Scopri come

Il Portale delle Buche di Roma

un inventario in continua evoluzione


Si fa tanto parlare delle buche delle strade di Roma tanto che sempre di più si tende ad associare alla capitale un record di strade maltenute ed in completo dissesto. La realtà non è lontana dall’immaginazione collettiva ed è diventato pericolo e costoso per tutti gli utenti percorrere molte strade e molti marciapiedi della "Città Eterna". Feriti e morti sono il risultato di uno stato della pavimentazione della città che appare quasi impossibile da riportare in uno stato almeno accettabile.

Il nuovo "Portale delle Buche di Roma" (PBR) si pone l’obiettivo di far conoscere questa realtà in un modo più completo ed economico possibile perchè siamo convinti che solo dalla conoscenza complessiva e non solo parziale del fenomeno sia possibile tentare una strada nuova che aiuti chi deve programmare gli interventi a lavorare utilizzando le risorse a disposizione nel miglior modo possibile.

Il primo obiettivo del PBR è quello di "inventariare le buche": raccogliere per ogni via di Roma le buche presenti, quelle appena riparate, quelle riaperte dopo la riparazione e le nuove aperture. Di fatto un inventario in continua evoluzione corrispondente alle mutevoli condizioni delle buche.

È evidente che ci vorrà molto tempo, ma non è un compito impossibile se riusciremo a coinvolgere i cittadini nel rilevare i dati e le fotografie delle "buche di competenza". Queste sono quelle del vicinato di ciascuno di noi, sono quelle che conosciamo di più perchè le "frequentiamo", sono quelle che in qualche caso ci hanno procurato una storta od una caduta con il motorino o, come è successo recentemente dopo la nevicata, la rottura di una gomma della macchina. Sono quelle, per le famiglie del vicinato, le più pericolose e quelle che vorremmo riparate il più presto possibile.

Per questo motivo abbiamo interesse a segnalarle ed a fare in modo che ci sia la possibilità di misurare il tempo trascorso per la necessaria riparazione. Si viene a creare, in forma del tutto privata, un "contatore cittadino" sullo stato della pavimentazione stradale che certamente rappresenterà uno strumento di "promozione delle riparazioni" per le autorità responsabili.

Per questo deve essere un organismo indipendente che solo attraverso una documentazione ineccepibile e controllata potrà dare a tutti, in ogni istante, lo stato reale delle strade.

Il Portale permetterà a ciascun cittadino non solo di inviare una fotografia della "buca" e di verificare la sua pubblicazione in rete, ma anche di commentare sui tempi di riparazione, sull’efficacia della riparazione, sull’eventuale bontà dei lavori effettuati. Potremo dare i punteggi sulla qualità dell’intervento, sulla sua durata, sulla frequenza delle riparazioni ecc.


Restiamo in contatto